“PECOROSA”, A CAPORCIANO ANCHE IL TRATTURO MAGNO SALUTA IL GIRO D’ITALIA


CAPORCIANO – Dopo le magliette rosa dell’anno scorso indossate da un gregge a Santo Stefano di Sessanio durante il passaggio del Giro d’Italia, quest’anno le pecore di Caporciano saluteranno i ciclisti che faranno tappa all’Aquila domani, con 250 palloncini ad elio sempre rosa, in tinta con i colori della competizione.

Le pecore stazioneranno in attesa del Giro davanti la Chiesa di Santa Maria dei Centurelli a Caporciano, resa famosa perché sulla strada del Tratturo Magno.

Per l’occasione anche la chiesa, già da qualche giorno, ha preso una “nuance” rosa grazie a una particolare illuminazione notturna che ne esalta ancora di più l’antico fascino.

Pecorosa, così è stata chiamata l’iniziativa voluta dall’associazione culturale Tracturo3000 (e non Pecunia, come indicato inizialmente), che si occupa di valorizzazione delle lane prodotte in area protetta, ha il patrocinio del Comune di Caporciano e la creazione grafica è ideata e curata da L’A. (red.)