ABRUZZO IN PRIMA LINEA CONTRO L’EMERGENZA CLIMATICA


L’AQUILA – La Regione Abruzzo sarà protagonista alla Conferenza delle Parti della Convenzione delle Nazioni Unite sui Cambiamenti Climatici (COP25) in fase di svolgimento a Madrid.

In occasione dell’evento mondiale, giovedì 5 dicembre, nel padiglione italiano del Ministero dell’Ambiente, sarà divulgata la strategia regionale di adattamento ai cambiamenti climatici e sviluppo sostenibile elaborata dalla Regione.

Si tratta di un progetto di cooperazione Interreg Med il cui scopo è migliorare le capacità di innovazione delle città nell’area mediterranea attraverso la creazione di ecosistemi innovativi che coinvolgono cittadini, imprese, università, enti pubblici.

Il 6 dicembre è previsto invece l’evento “Local adaptation to Climate Change in Mountain Municipalities”, organizzato da Eurac Research, Lombardy Foundation for the Environment (Fla): è un’importante vetrina dove la Regione Abruzzo avrà modo di fare una riflessione su come aumentare la capacità di investimento nel settore energetico delle comunità locali e montane, attraverso programmi di cooperazione e il sostegno dei fondi strutturali al fine di ridurre le emissioni di carbonio, aumentare la sicurezza energetica e combattere la scarsità di carburante promuovendo la crescita verde, attività in corso con il progetto Interreg EU Coalescce.

La delegazione, guidata dall’assessore Nicola Campitelli e dalla dirigente del Servizio Energia, Iris Flacco, il prossimo 11 dicembre sarà impegnata alla presentazione del Cdp (Carbon Disclosure Project) Italy, report realizzato in collaborazione con il Ministero dell’ambiente. (fed.cif.)

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.