CAMPIONATO NAZIONALE DI PIZZA, L’AQUILANO FABIO MUTIGNANI SUL PODIO


L’AQUILA – L’aquilano Fabio Mutignani ha vinto il Campionato accademico nazionale della Pizza organizzato al Saral Food 2019, salone dell’enogastronomia che si chiude oggi a Pescara, al quale hanno partecipato in quaranta da tutta Italia.

Il pizzaiolo, 33 anni, si è aggiudicato il primo posto della sezione Pizza classica e si è classificato al terzo di quella Pizza in pala.

Per la sezione Pizza classica, dopo di lui si sono classificati Valerio Di Felice e a pari merito Andrea Trovarello e Matteo Fazzini. Per quella della Pizza in pala, prima di Mutignani sono arrivati Sonia Petroni al primo posto e Dhakir Bannour al secondo.

La giuria era composta da Luca Cocciolone della pizzeria La Torretta dell’Aquila, Manuel a Alessandro Di Stefano del ristorante La Goccia di Isola del Gran Sasso (Teramo), Emilio Bizzarri del ristorante-pizzeria Il tramonto di Ancarano (Teramo), Antonio Di Antonio della pizzeria La Piazza di Garrufo di Sant’Omero (Teramo) e da Davide Di Teodoro della pizzeria La stazione di Teramo.

Con una lunga esperienza alle spalle in varie pizzerie dell’Aquila, Mutignani nell’ultimo periodo si è concentrato sull’alta formazione che lo ha portato a diventare istruttore pizzaiolo e ha in serbo sorprese per la città dell’Aquila proprio sul fronte della formazione.

La pizza che gli ha fatto conquistare il primo posto celebrava lo Zafferano dell’Aquila dop: insieme alla pregiata spezia, il condimento era composto da crema di robiola, cetrioli asciugati, pepe rosa e mentuccia, julienne di spinaci croccanti, stracciata con miele allo zafferano, gamberi cotti sul momento nel latte e riduzione di zafferano, granella di pistacchio di Bronte, polvere di agrumi e violette mammola.

“Ringrazio il Consorzio per la tutela dello zafferano, in particolare il suo presidente Massimiliano D’Innocenzo e anche la compianta Gina Sarra, senza la quale non avrei scoperto questa pregiata spezia – afferma Mutignani – ringrazio anche Gabriele Fazzini, campione del mondo della Pizza in pala”.

Il campione pizzaiolo ringrazia anche la compagna, Francesca Lepidi, e Lorenzo Papola, chef del ristorante Il Primo Papavero dell’Aquila, amico e fonte di ispirazione, professionale e di vita.