CONSORZIO COLLINE TERAMANE RINNOVA CDA, CERULLI IRELLI CONFERMATO PRESIDENTE


TERAMO – Il 17 aprile scorso i produttori di Colline Teramane si sono riuniti nella sede di Montepagano (Teramo) per il rinnovo delle cariche del consiglio d’amministrazione. La votazione unanime ha riconfermato Enrico Cerulli Irelli presidente del Consorzio, Emilia Monti e Gianluca Galasso vice presidenti e ha eletto a consiglieri Alessandro Nicodemi, Guido Strappelli, Livio Consorti e Gaspare Lepore.

L’assemblea ha tenuto conto, nella composizione del proprio consiglio di amministrazione, dell’opportuna rappresentanza delle aree territoriali, ma soprattutto ha condiviso un programma di medio lungo periodo volto ad affermare il ruolo del Consorzio nella promozione del territorio e il valore del proprio brand Colline Teramane Montepulciano d’Abruzzo docg dentro e fuori i confini nazionali.

“A 16 anni dal prestigiosissimo riconoscimento di Colline Teramane come prima Docg d’Abruzzo – afferma in una nota il presidente Cerulli – quale coronamento dell’impegno e della tenacia delle storiche aziende vinicole della provincia di Teramo, oggi il Consorzio, con 40 soci, rappresenta oltre il 90% della filiera vitivinicola teramana: una piccola gemma nel cesto delle meraviglie d’Abruzzo”.

“Fin dalla sua costituzione, nel 2003 – continua Cerulli – il Consorzio ha individuato nella promozione del territorio e delle sue peculiarità culturali, artistiche, eno-gastronomiche, il proprio scopo. Azione maggiormente intensificata negli ultimi anni”.

Il nuovo consiglio di amministrazione, in continuità con quelle passate, è convinto della necessità di creare sempre più vigorose sinergie con tutti gli attori del settore turistico ed eno-gastronomico. In questa prospettiva si colloca la collaborazione con l’Associazione “Qualità Abruzzo” che riunisce alcune tra le migliori espressioni della nostra ristorazione regionale. La prima occasione sarà il 13 maggio.

Evento dal titolo “L’Abruzzo nel calice e nel piatto”, intende accogliere gli operatori del settore eno-gastronomico regionale per raccontare la visione dei produttori vinicoli sul futuro del settore e per intraprendere un percorso di idee, confronto e pratiche di crescita con il sistema gastronomico abruzzese.
La serata concepita principalmente come momento di conoscenza e convivialità, sarà guidata dall’esperienza e dalla competenza del giornalista Antonio Paolini.

Tra i principali interlocutori, come detto, compare il Consorzio Qualità Abruzzo, che come Colline Teramane, agendo in un’ottica di aggregazione, può rintracciare percorsi di condivisione e sviluppare programmi di lungo periodo, fondamentali per rigenerare la vitalità socio economica della Regione.

Obiettivo che Colline Teramane si è posta con il rinnovo delle cariche del consiglio di amministrazione, al fine di intensificare l’azione promozionale e rafforzare il proprio ruolo nel territorio di riferimento.