DALLA RICOSTRUZIONE FISICA A QUELLA ECONOMICA E SOCIALE A “OFFICINA ITALIA”


L’AQUILA – Con la proiezione della multivisione che racconta i dodici anni che ci separano dall’ultimo sisma e di come la città capoluogo d’Abruzzo sia riuscita a rinascere, per la regia di Ilaria Restivo, si è aperta oggi all’Aquila “Officina Italia”, naturale prosecuzione del Salone della ricostruzione, organizzata da Carsa, The thinking company, e Symbola, Fondazione per le qualità italiane.

La manifestazione, dal titolo “L’Aquila rinasce: storia, recovery plan, futuro”, si svolge al Palazzo dell’Emiciclo con quattro convegni oggi e domani e con una mostra e la multivisione che resteranno a disposizione dei visitatori dal 2 al 18 di luglio.

Officina Italia è un’iniziativa promossa da Carsa e Fondazione Symbola che – sull’esperienza decennale maturata nelle ricostruzioni dell’Appennino centrale prima con Officina L’Aquila per il sisma del 2009 e poi con Ricostruire il Piceno, riabitare l’Appennino per il sisma 2016/2017 – affronta il tema di un rapporto più equilibrato e sostenibile tra le aree urbane più densamente popolate e quelle investite da processi di declino demografico, economico e sociale.

Un rapporto dialettico per superare la dicotomia che si è imposta in questi anni tra aree metropolitane e interne. Una visione, quest’ultima, che richiede un ripensamento e una reinterpretazione dell’assetto policentrico del Paese alla luce delle sfide della nostra contemporaneità.

Il tema che sempre più interessa la riflessione di studiosi e decisori politici è quello di rendere le città più abitabili e i territori più abitati affinché questi ultimi non vengano percepiti come aree di esondazione delle contraddizioni delle aree urbane più densamente popolate, ma diventino le aree del Buon Vivere.

pubbliredazionale

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021