DANNI DA FAUNA SELVATICA: AGRICOLTORI PROTESTANO AL PARCO SIRENTE VELINO


ROCCA DI MEZZO – Un gruppo di agricoltori della Valle Subequana ha protestato ieri nella sede del Parco regionale Sirente-Velino, a Rocca di Mezzo (L’Aquila), per chiedere il rimborso dei danni causati dagli animali selvatici.

Gli allevatori, che chiedono anche la fine del regolamento del de minimis, tra l’altro già bocciato dalla Commissione Europea, hanno minacciato di occupare la sede dell’Ente, perciò sono intervenuti i carabinieri allertati dal personale del Parco.

I vertici dell’ente, ormai da lungo tempo commissariato, hanno ricevuto i manifestanti spiegando che per la sospensione del de minimis è necessaria, da parte della Regione, una specifica norma che consenta al Parco di dare la possibilità di pagare i rimborsi per i danni da fauna selvatica.

Ci si è aggiornati con l’impegno, da parte del Parco, a trovare soluzioni per arginare la norma che, di fatto, ha bloccato tutti i pagamenti per il settore agricolo.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.