L’ABRUZZO PIANGE MARIA LA SCOSTUMATA, L’ISTITUZIONE DEGLI ARROSTICINI DI VILLA CELIERA


VILLA CELIERA – Risveglio amaro oggi per Villa Celiera (Pescara) e per tutto l’Abruzzo. Maria Taricani, per tutti “la scostumata”, del ristorante Delle Querce, se n’è andata improvvisamente a 66 anni.

Lei, i suoi modi semplici e i suoi inconfondibili arrosticini sono stati un’istituzione. In queste ore i social sono letteralmente inondati di messaggi di cordoglio e dispiacere.

A commentare la notizia anche due seguitissime pagine social dedicate alle tradizioni abruzzesi, l’Abbruzzo di Morris che lo scorso 4 marzo aveva pure annunciato una diretta proprio con Maria di Celentano e l’Abruzzese Fuori Sede che a lei ha dedicato un lungo post.

“Si diceva che lassù, sul Voltigno, vivesse una figura mitologica, una donna dai mille nomi: Scustumate, Baffona, Maria, la moglie di Celentano. Tutti ne avevano sentito parlare, i racconti rimbalzavano dal mare alla montagna. I pellegrini compivano viaggi lunghissimi per provare a vederla e ognuno tornava con qualcosa di diverso da raccontare. Chi voleva una storia, chi cercava l’Abruzzo, prima o poi finiva a Villa Celiera. C’era chi restava deluso, perché una cosa così non riusciva ad accettarla; c’era chi restava estasiato, perché quella era Maria, la signora della leggenda: niente menù, tre piatti in croce, magne e zitte. Le leggende, in quanto tali, tendono a non morire mai: oggi se ne è andata Maria, ma il suo nome resterà per sempre fra le cose più abruzzesi del mondo”.

I funerali si terranno domani (12 marzo), alle ore 15,30, nella Chiesa di San Giovanni Battista (Villa Celiera).

La camera ardente è stata allestita nella Funeral Home – dimora del silenzio Verrocchio a Montesilvano.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021