L’AQUILA, EMERGENZA CORONAVIRUS: LA CARITAS STILA UN ELENCO DI BENI DI PRIMA NECESSITÀ URGENTI


L’AQUILA – Legumi, riso e tonno, ma anche shampoo, bagnoschiuma e sapone. La Caritas dell’Aquila ha divulgato una piccola lista di beni di prima necessità che sono stati ritenuti di maggiore urgenza e di maggiore uso immediato. Dall’inizio della pandemia l’organizzazione diocesana ha registrato un’impennata di richieste, con numerose chiamate al centralino 0862-405169.

Si parla di almeno di una trentina di richieste al giorno, anche da parte di persone che non si sono mai rivolte alla Caritias. C’è chi chiede un aiuto per fare la spesa, chi per vestire o pagare una bolletta. Per aiutare, si possono lasciare i beni richiesti in un punto di conferimento individuato all’interno del supermercato Conad all’Aquilone.

In alternativa, si possono far riferimento alla parrocchia di Pettino, a quella di Cese di Preturo o, infine, alla stessa sede della Caritas a Coppito nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì. Sul sito della Caritas diocesana ci sono anche tutti i contatti per ricevere indicazioni per le donazioni.

 

 

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2022