REIMPIANTO DEI VIGNETI, PROVVEDIMENTO REGIONE ABRUZZO A TUTELA DELLE DENOMINAZIONI


L’AQUILA – È stato deliberato ieri dalla Giunta regionale dell’Abruzzo, su proposta dell’assessore Dino Pepe, il provvedimento che recepisce il contenuto dell’articolo 66 del Regolamento Ue n 1308/2013, che stabilisce che “le autorizzazioni al reimpianto dei vigneti sono concesse solo per le superfici vitate conformi alla stessa specifica Denominazione di origine o indicazione geografica delle superfici estirpate”.

“Con le nuove disposizioni, fortemente volute dai presidenti dei Consorzi di Tutela dei Vini d’Abruzzo e Colline Teramane, Valentino Di Campli e Alessandro Nicodemi – afferma l’assessore Pepe in una nota – si tutelano sia il patrimonio viticolo regionale sia gli interessi dei tanti viticoltori della nostra regione”.

“In Abruzzo – aggiunge – c’è una forte richiesta di nuove autorizzazioni all’impianto, basti pensare che a fronte dei 300 ettari (pari all’1% della superficie vitata regionale) che ci vengono assegnati dal Ministero, attualmente le richieste, solo per l’annualità in corso, hanno superato i 1.900 Ha.”.

“Con questo provvedimento, pertanto, si pone un freno all’emigrazione dei diritti di reimpianto verso territori extraregionali”.