REIMPIANTO DEI VIGNETI, PROVVEDIMENTO REGIONE ABRUZZO A TUTELA DELLE DENOMINAZIONI


L’AQUILA – È stato deliberato ieri dalla Giunta regionale dell’Abruzzo, su proposta dell’assessore Dino Pepe, il provvedimento che recepisce il contenuto dell’articolo 66 del Regolamento Ue n 1308/2013, che stabilisce che “le autorizzazioni al reimpianto dei vigneti sono concesse solo per le superfici vitate conformi alla stessa specifica Denominazione di origine o indicazione geografica delle superfici estirpate”.

“Con le nuove disposizioni, fortemente volute dai presidenti dei Consorzi di Tutela dei Vini d’Abruzzo e Colline Teramane, Valentino Di Campli e Alessandro Nicodemi – afferma l’assessore Pepe in una nota – si tutelano sia il patrimonio viticolo regionale sia gli interessi dei tanti viticoltori della nostra regione”.

“In Abruzzo – aggiunge – c’è una forte richiesta di nuove autorizzazioni all’impianto, basti pensare che a fronte dei 300 ettari (pari all’1% della superficie vitata regionale) che ci vengono assegnati dal Ministero, attualmente le richieste, solo per l’annualità in corso, hanno superato i 1.900 Ha.”.

“Con questo provvedimento, pertanto, si pone un freno all’emigrazione dei diritti di reimpianto verso territori extraregionali”.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021