RISTORANTE DI SULMONESI DIVENTA IL PRIMO TRA I 572 DI ALMERIA


SULMONA – In un solo anno e mezzo ha scalato le recensioni sul web diventando, per gradimento, il primo ristorante di Almeria, città dell’Andalusia sul mar Mediterraneo. È “Buono, la bella vita italiana”, aperto da Antonio Santacroce, 34enne di Sulmona (L’Aquila) e suo cugino Francesco Caldarozzi, diventati ambasciatori del buon cibo abruzzese.

Il ristorante, al primo posto dei 572 ristoranti della città spagnola, sul lungomare di Almeria propone dagli arrosticini alla pizza al sapore di aglio rosso di Sulmona fino ai dolci profumati al confetto.

“È una gioia tripla”, ha detto al Centro Santacroce, della nota famiglia che a Sulmona possiede due alberghi e un b&b, “perché la gente ci apprezza per quello che facciamo, perché con il duro lavoro stiamo rispettando quella che è la nostra filosofia: essere una vera e propria ambasciata della cucina e della cultura italiana all’estero”.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.