AL MUNDA UN RACCONTO DI RESTAURO PER IL QUINTO INCONTRO DI “VIVE L’ARTE A L’AQUILA”


L’AQUILA – Provengono da Collemaggio le due belle sculture in pietra calcarea ““La Madonna in trono con Bambino” e “San Pietro Celestino”, risalenti alla seconda metà del XV secolo, oggetto di un racconto di restauro ad opera di Antonio Mignemi dell’azienda di restauro Mimarc Srl, in programma giovedì 21 novembre alle ore 17,30 presso la sede del Munda (Museo Nazionale d’Abruzzo).

Il restauratore tratterà anche del recupero della transenna del “Cristo in maestà tra angeli “, risalente al XII secolo d.C. e proveniente dalla chiesa di San Pietro in Campovalano, con un taglio obliquo che la divideva in due,  mutila persino dell’angolo sinistro. In particolare, gli interventi adottati per la transenna costituiscono un tracciato innovativo: sfruttando le moderne tecnologie di modellazione come la stampa in 3D, si è restituita la visione integra del Cristo inscritto all’interno di una mandorla , limitando al massimo arbitrarie scelte ricostruttive.

L’evento rappresenta il quinto dei nove incontri del ciclo “Vive l’arte a L’Aquila”, organizzati dal Polo Museale d’Abruzzo, diretto da Lucia Arbace, in collaborazione con l’università degli Studi dell’Aquila.

Gli incontri oltre ad essere gratuiti, daranno la possibilità agli studenti di accreditare due crediti formativi per 8 incontri e 1 credito per quattro incontri, ciascuno dei quali prevede, per chi volesse partecipare, una cena al costo di 20 euro bevande incluse presso il ristorante “Le origini” alle 99 cannelle, con ricette della cultura gastronomica contadina.