“AMITERNUM PATRIA NOSTRA”, PREMIO LETTERARIO PER GIORNALISTA AQUILANA


L’AQUILA – La giornalista aquilana Monica Pelliccione ha vinto il concorso letterario “Racconti Abruzzo e Molise 2019”, con il racconto inedito Amiternum patria nostra.

La cerimonia di premiazione si terrà il prossimo 15 dicembre, a Francavilla al Mare (Chieti). Per il secondo anno consecutivo Pelliccione è stata selezionata dalla giuria con un’opera che racconta storia e origini del territorio aquilano “in un magico cerchio in cui si materializzano personaggi lontani, persi nel tempo”.

“Raggi di sole filtrano, simili a lame taglienti, tra le colonne dell’anfiteatro. Feriscono lo sguardo, piegano i pensieri. Come muse voluttuose si ergono al cielo, baciate da nubi eteree accarezzano l’animo. Raccontano di una storia che fu. Di gloriose vestigia dell’antica città italica fondata dai Sabini, Amiternum”.

La narrazione è un saliscendi di emozioni, in un dualismo platonico tra anima e corpo, tra solide rocce a narrare intrecci di esistenze e civiltà passate. Un viaggio spirituale scandito da radici che tornano, disincanto e conquista, coscienza di valori e sentimenti autentici. La docilità della vita si piega nell’arco temporale dei secoli, con lo sguardo rivolto ai mutamenti, al paesaggio, alle attese. L’autrice muove, con passo cadenzato, tra i resti dell’antica urbe personaggi come Appio Claudio Cieco, della gens Claudia nobile discendente, e l’homo novus, Sallustio. Un passato che anima di nuova luce Amiternum, gioiello di archeologia e storiografia.

“La conoscenza della veridicità degli eventi è essa stessa verità. E il cammino tra le rovine di Amiternum ne ripercorre l’allegoria, tra figure venerande che emanano il fascino innato di una fierezza amena”.

Pelliccione è autrice di diversi volumi: L’Aquila e il polo elettronico (2005), Nel nome di Celestino- Una nuova luce per L’Aquila (2009), San Pietro della Jenca (2013), Storie di donne (2019), L’Aquila – Le 100 Meraviglie +1 (2019) e Pastori d’Abruzzo (2019).

Lo scorso anno ha vinto il premio “Racconti Abruzzo e Molise” con All’ombra della Jenca e il premio nazionale “Agape” per la cultura. Nel 2019 le sono stati conferiti il premio “Donna” per il giornalismo e la letteratura, il “Rotary international Agape Caffè letterari d’Italia e d’Europa” per la saggistica e il riconoscimento internazionale “Il giardino letterario”.

Ha ottenuto la menzione d’onore al concorso letterario “Città di Grottammare” con il racconto Zittita!, mentre con Pastori d’Abruzzo la menzione d’onore della giuria al concorso internazionale “Ut pictura poesis”, lo scorso 13 febbraio, a Firenze.