FRANCO NERO TORNA ALL’AQUILA: “QUI COMPLETAMMO ANGELUS HIROSHIMAE”


L’AQUILA – “Questa città ci ha permesso di portare a termine il film Angelus Hiroshimae, in un momento in cui le risorse a disposizione erano poche e servivano le idee”. L’attore Franco Nero è tornato all’Aquila per l’incontro inaugurale della stagione 2022-23 del Cinema Teatro Zeta, nel Parco delle arti della frazione di Monticchio.

Un confronto, moderato dal direttore artistico Manuele Morgese e dal critico cinematografico Piercesare Stagni, che ha ripercorso alcuni tra i momenti più importanti della carriera internazionale, in particolare il rapporto con registi come Luis Buñuel e Quentin Tarantino. “Conosce tutti i miei film”, ha ricordato l’attore a proposito di quest’ultimo, “e nel suo Django Unchained, omaggio al mio personaggio del film di Sergio Corbucci, ha fatto di tutto per farmi fare una parte”.

Alla presenza del regista Giancarlo Planta, Franco Nero ha partecipato alla visione del film Angelus Hiroshimae. Il film, praticamente senza dialoghi, si apre con l’immagine di un cacciatore, che in una mattinata nebbiosa dell’Aquila spara ad una misteriosa creatura simile ad un angelo. Se lo carica sulle spalle e lo porta in casa sua, dove tenta di curarlo. Tutta la vicenda è di fatto uno strano sogno di un uomo ancora incredulo per la morte del figlio in un incidente stradale. Angelus Hiroshimae è dedicato a Vanessa Redgrave, che ha perso la figlia a seguito di una caduta sugli sci. La colonna sonora è di Ennio Morricone.

Il film era stato girato nei luoghi del sisma prima del 6 aprile 2009. Dopo un anno, gli attori sono tornarono nel capoluogo abruzzese per filmare un documentario, “Tornando a L’Aquila”, che mostra la città prima e dopo la tragedia. E ora il film è accompagnato da un’epigrafe documentaristica. “Trovammo grande disponibilità da parte di questa città”, ha ribadito Franco Nero. “A partire dall’allora primo cittadino (Massimo Cialente ndr) che ci ricevette  nel suo ufficio avviando così il dialogo con la produzione”.

Lo stesso Stagni ha anche guidato un’escursione a Calascio e Santo Stefano di Sessanio, sul set di alcuni dei film più celebri girati in Abruzzo, a partire da Ladyhawke e Continuavano a chiamarlo Trinità, senza dimenticare Una pura formalità thriller psicologico di Giuseppe Tornatore e Porzûs di Renzo Martinelli, oppure The American con George Clooney e Yado con Arnold Schwarzenegger.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2023


Categoria: Cultura Tag:
Array ( [0] => WP_Term Object ( [term_id] => 1568 [name] => attori [slug] => attori [term_group] => 0 [term_taxonomy_id] => 1568 [taxonomy] => post_tag [description] => [parent] => 0 [count] => 4 [filter] => raw ) [1] => WP_Term Object ( [term_id] => 250 [name] => cinema [slug] => cinema [term_group] => 0 [term_taxonomy_id] => 250 [taxonomy] => post_tag [description] => [parent] => 0 [count] => 230 [filter] => raw ) [2] => WP_Term Object ( [term_id] => 22779 [name] => franco nero [slug] => franco-nero [term_group] => 0 [term_taxonomy_id] => 22779 [taxonomy] => post_tag [description] => [parent] => 0 [count] => 1 [filter] => raw ) [3] => WP_Term Object ( [term_id] => 22780 [name] => piercesare stagni [slug] => piercesare-stagni [term_group] => 0 [term_taxonomy_id] => 22780 [taxonomy] => post_tag [description] => [parent] => 0 [count] => 1 [filter] => raw ) [4] => WP_Term Object ( [term_id] => 18240 [name] => Teatro Zeta [slug] => teatro-zeta [term_group] => 0 [term_taxonomy_id] => 18240 [taxonomy] => post_tag [description] => [parent] => 0 [count] => 3 [filter] => raw ) )