I LUOGHI DEL CUORE, PARTE ONLINE IL VOTO PER LA DECIMA CAMPAGNA DI SENSIBILIZZAZIONE SULLE BELLEZZE ITALIANE


MILANO – Con una conferenza stampa virtualmente affollata, alla presenza di oltre 200 giornalisti di tutta Italia, ha preso ufficialmente il via la decima edizione dei Luoghi del Cuore, la campagna nazionale per i posti da non dimenticare.

Dal 2003, il Fai (Fondo Ambiente Italiano) in collaborazione con Intesa Sanpaolo ogni anno promuove un vero e proprio censimento.

Attraverso i voti raccolti sul web e con i banchetti in giro per l’Italia, si sostengono i posti del cuore, quelli dimenticati, che grazie a un click trovano l’opportunità di essere recuperati.

Anche in pieno lockdown il Fai ha lanciato la campagna cresciuta esponenzialmente negli anni, finanziando un totale di 119 progetti in 19 regioni e raggiungendo, solo nella scorsa edizione, 2,2 milioni di voti.

“È un onore per il Fai lanciare la decima edizione della campagna nella settimana di timida e consapevole ripartenza – ha detto in video conferenza Marco Magnifico, vicepresidente Fai – . In questi due mesi gli italiani hanno scoperto la voglia di Italia, che noi di Fai abbiamo cercato di interpretare con il progetto Italia Mi Manchi, che ha visto tutti i giorni sui nostri social video delle bellezze del Paese. I Luoghi del Cuore incarnano questa voglia di Italia. È un’iniziativa che ci dà la possibilità di creare attraverso un voto, un legame, quel contatto fisico che ci manca con i monumenti, le regioni i musei”.

Come sempre, chiunque, minorenni inclusi, possono votare tra i 37 mila luoghi del cuore già inseriti nel sito Fai, ma anche segnalarne di nuovi e farli votare.

A febbraio 2021 verranno proclamati i primi tre vincitori che otterranno tre premi da 50-40 e 30 mila euro a fronte di progetti di recupero da concordare con il Fai. Per i luoghi che otterranno 2 mila voti, a marzo 2021 sarà possibile accedere a un bando per finanziare interventi di recupero.

Per questa edizione della “più importante campagna italiana di sensibilizzazione dei luoghi – ha spiegato la responsabile del progetto Federica Armiraglio – vi sono due classifiche speciali. La prima dedicata, vista l’emergenza, ai luoghi storici della salute, di cui l’Italia è costellata. La seconda riguarda le aree interne dell’Italia sopra i 600 metriun altro tema che sta a cuore al Fai e che parla di attualità”.

In Abruzzo, nella scorsa edizione ottennero molti voti il trabocco Turchino a Marina di San Vito (Chieti) che si piazzò al 14esimo posto, la chiesa di San Panfilo a Villagrande di Tornimparte (L’Aquila) al 63esimo, la chiesa di Santa Maria In Valleverde di Celano (L’Aquila) all’86esimo, l’area archeologica delle terme romane a Vasto (Chieti al 167esimo), il Torrione del Castello a Spoltore (Pescara) al 201esimo posto. Sul sito i luoghi della nostra Regione sono tantissimi.

“Votare tramite web è il modo più semplice e sicuro di uscire di casa, per salvare i luoghi prediletti e che vediamo derelitti – ha concluso il presidente Fai, Andrea Carandini – . Il ministero dei Beni culturali non può occuparsi di tutti i luoghi d’Italia, ma solo dei grandi gioielli. Ecco che, con la campagna I Luoghi del Cuore, il singolo cittadino può uscire dal proprio io e passare al noi solidale, attraverso un’azione collettiva per salvare i beni che in qualche misura abbiamo amato e prediletto”.

Obiettivo di questa edizione, raggiungere anche i 3 milioni di voti. Le votazioni sono aperte da oggi, 6 maggio fino a dicembre.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.