L’AQUILA, LE CENTO MERAVIGLIE IN UN LIBRO

foto da Lo stato delle cose

L’AQUILA – “Il mio lavoro è fatto di emozioni. E L’Aquila per me è più di un’emozione. Vedere oggi la città che rinasce e parlare di ‘Meraviglie’ è una cosa che mi riempie di gioia. Credo che la parola d’ordine debba essere ‘non arrendersi’. Non arrendersi di fronte a questo grande patrimonio culturale, ma anche morale. Per questi motivi per me sarà sempre un onore continuare a condividere emozioni con questa città e con voi che siete una meravigliosa comunità”.

Con queste parole, in un video sulle note della colonna sonora composta per il film The Man with the Magic Box, il maestro Sandro Di Stefano ha aperto ieri, in qualità di testimonial d’eccezione, la presentazione del libro L’Aquila, le 100 Meraviglie (+1) (pp. 240, euro 19,90, Typimedia editore).

Un evento molto sentito, come hanno dimostrato le tantissime persone che hanno gremito la Sala rossa Gssi del Palazzo della Gioventù Italiana Femminile dell’Aquila. Tra il pubblico, non solo rappresentanti delle istituzioni e della stampa locale, ma anche cittadini comuni. Un incontro particolarmente emozionante, in cui non è mancato qualche momento di commozione, soprattutto di fronte alle immagini che immortalavano la città colpita dal devastante sisma del 2009, di cui, tra pochi giorni, ricorrerà il decimo anniversario.

Ma non solo: un’altra commozione – stavolta diversa, orgogliosa – ha accompagnato le fotografie, tratte dal libro, che mostravano il volto dell’Aquila oggi: con le sue ferite rimarginate e quelle ancora aperte, tra lavori ancora in corso e opere d’innovazione. Meraviglie, appunto, che fanno del patrimonio storico, architettonico, culturale e naturalistico della città un valore inestimabile da cui ripartire.

“La rinascita”, ha detto ancora Sandro Di Stefano, “prevede ombre del passato che restano impresse nel futuro, anche quando il futuro è rinascita, per non dimenticare mai”.

Ed è proprio questo il messaggio che attraversa le pagine del libro L’Aquila, le 100 Meraviglie (+1), con cui Typimedia prosegue il suo viaggio alla scoperta delle bellezze nascoste delle città d’Italia. L’Aquila non si arrende e si rialza. Lo fa, consapevole della grandezza del suo passato, pronta ad affrontare le sfide del futuro.

“‘Le Meraviglie’ è un’opera di straordinario impatto e al tempo stesso straordinariamente semplice”, ha dichiarato a margine della presentazione Luigi Carletti, direttore editoriale di Typimedia. “Lasciando parlare le immagini, con un testo breve ma accurato e attentamente calibrato, raccontiamo, infatti, una città unica che, gradualmente, sta tornando all’antico splendore. E farlo a dieci anni dal terremoto ci riempie di soddisfazione e di orgoglio”.

Insieme alla giornalista Monica Pelliccione, curatrice del volume, erano presenti anche Eugenio Coccia, rettore del Gran Sasso Science Institute, e Giorgio Paravano, segretario generale dell’Istituzione Sinfonica Abruzzese. Moderatrice dell’evento è stata la giornalista Angela Ciano. Assente, invece, a causa di alcuni impegni istituzionali, il sottosegretario ai beni archeologici e monumentali Gianluca Vacca, che ha tenuto però ad inviare alcune parole di ringraziamento e di vicinanza alla comunità aquilana.

In L’Aquila, le 100 Meraviglie (+1), le foto d’autore di Fabio Muzzi, corredate dai testi di Monica Pelliccione, catturano gli scorci più suggestivi, i monumenti, le chiese e gli edifici storici più importanti, ma anche le opere più recenti, esempio di modernità e avanguardia, restituendo al lettore l’immagine vivida e reale di una città in piena rinascita, in cui passato e futuro si intrecciano, creando qualcosa di unico.

“Ho avuto il privilegio di raccontare L’Aquila rinata attraverso 100 Meraviglie (+1): un viaggio emozionale alla scoperta di luoghi identitari, simboli di una città che mostra al mondo, a dieci anni dal sisma del 2009, la sua grande bellezza”, ha detto Monica Pelliccione. “Un territorio forte della sua identità, che ha saputo risalire la china e lo ha fatto con il cuore. Come una donna fragile ma volitiva, L’Aquila non si è mai arresa alla furia della natura. Città di scorci suggestivi, ammantati dalla protezione del maestoso Gran Sasso, tra vie lastricate celate dalle mura urbiche, con le porte di accesso che accolgono i turisti invitandoli a posare lo sguardo sulle ville storiche, sulla Chiesa delle Anime Sante, il Mausoleo di San Bernardino, la Fontana delle 99 Cannelle. A ogni passo spuntano particolari inediti, affascinanti. Meraviglie da scoprire e da portarsi via. Negli occhi e nel cuore”.

Il volume è disponibile in tutte le librerie e nelle migliori edicole della città. È inoltre possibile acquistarlo online sui principali e-store.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021