TEATRO, IL NOBELPERLAPACE CONFERMA SPETTACOLO SU ROSA BALISTRERI. APERITIVO CON VINO SUFFONTE


SAN DEMETRIO NE’ VESTINI – “Dopo un’attenta verifica degli spazi”, come si afferma in una nota, l’associazione culturale Arti e Spettacolo ha deciso di confermare Terra di Rosa – Vite di Rosa Balistreri, quarto spettacolo della rassegna Strade in programma al Nobelperlapace di San Demetrio ne’ Vestini (L’Aquila) domenica 8 marzo alle ore 18.

Al fine di rispettare le indicazioni sullo svolgimento degli spettacoli teatrali contenute nel Decreto governativo dello scorso 4 marzo, l’ingresso sarà consentito a un massimo di 50 spettatori, che dovranno sedersi in platea alla distanza prevista dal Decreto stesso.

Terra di Rosa, spettacolo di e con Tiziana Francesca Vaccaro, racconta la storia di Rosa Balistreri, cantante folk siciliana che negli anni ’70 è stata tra i grandi protagonisti della riscoperta della canzone popolare. Rosa, una bambina che diventerà una donna forte e coraggiosa, che non si adeguerà mai al ruolo di figlia e moglie fissato per lei dalla famiglia e dalla società. Rosa che imparerà a leggere e scrivere a 22 anni per non essere più schiava. Rosa che canterà di liberazione e rivoluzione, facendo risuonare il suo canto per tutta la Sicilia, come un urlo. Rosa che con la sua voce girerà il mondo, tenendo i piedi sempre ben piantati nella sua terra d’origine, per non perdere mai il contatto con la vita, difficile, aspra, appassionata. Vita non come vermi sotto terra, ma alla luce del sole.

Il quarto appuntamento di Strade vede la collaborazione del collettivo aquilano Fuori Genere, nell’ambito della Giornata internazionale delle donne. A seguire ci sarà il consueto incontro con l’artista con un piccolo aperitivo all’esterno dello spazio Nobelperlapace, con degustazione di vini locali dell’azienda agricola Suffonte, a cura della produttrice Lorenza Ludovico. Sarà l’occasione anche per parlare dell’8 marzo, alla luce dell’annullamento dello sciopero e della manifestazione inizialmente previsti e organizzati da diverse associazioni del territorio.

“Abbiamo deciso di confermare lo spettacolo di domenica perché crediamo che la cultura sia fondamentale in momenti di incertezza collettiva come quelli che tutto il Paese vive oggi – afferma il direttore artistico di Arti e Spettacolo, Giancarlo Gentilucci – saremo attenti al rispetto di tutte le disposizioni stabilite in questi giorni, ma vogliamo offrire al nostro pubblico un pomeriggio di arte e cultura, a maggior ragione in una data simbolica come l’8 marzo”.

Le prevendite sono aperte presso la libreria Polarville in via Castello all’Aquila (ingresso 10 euro). Per informazioni è possibile chiamare il 348-6003614 o scrivere a info@artiespettacolo.org.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.