A ROMA ARRIVA “MAESTRO”, BISTROT E COCKTAIL BAR ACCANTO AL TEATRO DELL’OPERA


ROMA – È comparso in sordina, proprio accanto al Teatro dell’Opera di Roma, Maestro, il nuovo elegante bistrot e cocktail bar in via Torino 144, angolo via del Viminale 23.

Aperto tutti i giorni, tutto il giorno, dalla colazione fino alla tarda serata, Maestro – si legge in una nota – è una risposta a tutti coloro che sono alla ricerca di un locale in cui assaporare i prodotti della tradizione, lavorati con eleganza e sperimentazione e accompagnati da un’ampia selezione di etichette d’eccellenza e di cocktail di altissimo livello.

Un bistrot in cui la cucina, a vista e sempre aperta, ricopre un ruolo tutt’altro che marginale e che rende i propri clienti anche un po’ spettatori delle varie lavorazioni dei prodotti. Realizzato in uno spazio che un tempo ospitava un negozio di abbigliamento, Maestro è un locale luminoso, impreziosito da boiserie in legno, da arredi in pelle e da dettagli che fanno la differenza, come le lampade in ottone, le piastrelle artigianali e le lanterne dell’area dedicata al banco mescita, che contribuiscono a donargli un fascino retrò. In una sola parola un ambiente avvolgente, firmato da Rpm Proget che ha saputo valorizzare i 110 mq di Maestro con una disposizione strategica dei suoi 56 posti a sedere.

“Dopo il successo delle precedenti esperienze, abbiamo deciso ancora di puntare sulla zona, in piena gentrificazione, dell’Esquilino, e di farlo alla grande, con un menu creato dallo Chef Salvatore Testagrossa e realizzato dallo Chef Mirko Campoli”, affermano nella nota i proprietari, Daniel Camerini, socio del “Ristorante Centro”, ed Eli Guetta, uno dei suoi soci al locale “Amodei Banco e Bottega” a via Principe Amedeo.

Maestro, con il suo menu ideato da chef Salvatore Testagrossa, già chef di Centro, propone una cucina fatta da piatti concreti, dettata dall’alternarsi delle stagioni, con una particolare attenzione alle tecniche di cottura – a basse temperature – e di conservazione, arricchita anche dalla realizzazione di polveri ed essiccature. Il risultato di queste combinazioni, realizzate dallo chef Mirko Campoli, sono piatti delicati ma decisi che lasciano assaporare tutti gli ingredienti, giocando sui contrasti, sui colori, le croccantezze e le sapidità.

L’alta qualità e l’attenzione per i dettagli sono quindi due delle caratteristiche del nuovo locale che si rivolge a fornitori di fiducia prestigiosi come Roscioli, HQF, Pesca Pronta e a piccoli produttori locali per la frutta e la verdura.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021