NIKO ROMITO, L’ESORTAZIONE AI GIOVANI: “NON CI LAMENTIAMO, USIAMO TEMPO PER STUDIARE”


PESCARA – “Come sto vivendo questo momento difficile? Come tutti, queste misure erano inevitabili, la ristorazione e il settore turismo hanno subito un grave danno, è evidente e lo sa anche il governo, sicuramente abbiamo ancora dei mesi ancora difficili, è inutile pensare che dopo Natale si riparte, ma secondo me qualche luce si può iniziare a vedere dalla primavera, dal vaccino e dalla capacità di debellare il virus”.

Così Niko Romito, chef tre Stelle Michelin, oggi tra i più importanti al mondo, inaugurando oggi in pieno centro a Pescara “Bomba Temporary”, uno spazio che per qualche settimana porta nel cuore della città uno dei suoi prodotti più iconici, la bomba alla crema, da mangiare passeggiando.

“I più giovani a cui tengo molto, che hanno aperto ristoranti da poco, stanno vivendo qualcosa di unico che accade per la prima volta e spero che questa situazione non gli faccia perdere entusiasmo”, ha aggiunto. “Ma anche per i grandi, le persone strutturare come me, io ho circa 100 dipendenti, è un grande danno. Per come siamo fatti noi, la categoria del cuoco che è abituata a soffrire, a rimboccarsi le maniche, il mio messaggio è quello di tenere duro, non ci fermiamo e non ci lamentiamo”.

“Usiamo questo momento per studiare, per essere creativi, per inventare qualcosa di nuovo e fare ricerca”, è l’esortazione dello chef, “così quando si riapre e si riparte sicuramente abbiamo più competenze, più capacità di raccontare qualcosa, perché alla fine sono i contenuti che fanno la differenza”.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021