SCHILLACI, VIRTÙ TERAMANE VERSO RICONOSCIMENTO UNESCO – VIDEO


TERAMO – “È iniziato l’iter per riconoscere patrimonio dell’Unesco le virtù teramane”.

Lo annuncia Marcello Schillaci, ristoratore custode dell’antica cucina teramana e “padre” del disciplinare che nel 2011 ha cristallizzato la ricetta del piatto tipico del primo maggio, una minestra costituita da un insieme di verdure, legumi, odori, carni e pasta.

“Cosa ci si aspetta? Sicuramente potrà riportare in auge quella che è la storia della gastronomia teramana”, dice.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.