“ANTICHI SAPORI TRA SILONE E MAZZARINO” A PESCINA


PESCINA – Il 19 agosto dalle 20,30 il centro storico di Pescina aprirà di nuovo le sue cantine per un tuffo indietro nel tempo tra profumi e sapori di una volta per l’ottava edizione di “Antichi sapori. Tra Silone e Mazzarino”. Passeggiando tra gli stand, così, sarà così possibile degustare le più famose tipicità autoctone: dagli arrosticini alle lasagne, fino ad arrivare alle salsicce e alla tradizionale pecora al cotturo.

Tra i vicoli acciottolati del borgo si potranno ammirare foto, oggetti e abiti d’epoca, il tutto vivacizzato dai colori sgargianti delle quattro contrade che scendono in campo, con tutto il loro orgoglio, ad abbellire gli angoli più caratteristici.

Ogni contrada infatti, contraddistinta dal simbolo di un animale tipico del Parco nazionale d’Abruzzo (lupo, orso, aquila e volpe), prenderà in consegna una parte del centro storico decorandola e ricreando le atmosfere della “Pescina che fu”. Il tutto in attesa della sfida finale che le vedrà impegnate nel “Palio degli Asini” in agenda il 1 ottobre nel cuore del paese.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021