APRE A CHIETI SCALO CALIFORNIA POKÈ PER GUSTARE INSALATE HAWAIANE E TROPICAL TOAST


CHIETI – Colori accesi mescolati al legno puro. Tavole da surf. Ci sarà un angolo di California e anche un po’ di Hawaii a Chieti Scalo.

Nei primi giorni di novembre aprirà, in via Colonnetta, California Pokè – Tropical Toast, la nuova idea della ristorazione di Andrea Salameh.

Dalle 8 fino a mezzanotte, tutti i giorni, sarà possibile immergersi tra gusti e profumi d’oltreoceano, assaporando colazioni in tipico stile americano, insalate, pokè californiani e tropical toast hawaiani.

“Dopo diversi viaggi per il mondo – racconta Salameh a Virtù Quotidiane – mi è venuta voglia di creare questo nuovo format che incrocia la cucina californiana con quella hawaiana. Si comincia scegliendo la base dell’insalata hawaiana tra quinoa, insalata normale, farro, cous cous, riso bianco, riso nero o il mix di base, per poi aggiungere le proteine, i topping, le glasse e comporre piano piano un piatto personale. Abbiamo pensato di proporre anche i veri toast americani, dolci o salati, che saranno prodotti da un forno locale. La colazione, così come la merenda, saranno quelle tipiche americane. Tutto con ingredienti di assoluta qualità, senza coloranti di alcun genere”.

Andrea Salameh non è nuovo alla ristorazione di contaminazione. Circa tre anni e mezzo fa, ha creato Hanzo Nikkei, un ristorante che fonde la cucina giapponese con quella peruviana e brasiliana.

Dopo una prima esperienza, poi conclusasi, a Pescara, lungo la strada Parco, Hanzo è divenuto un franchising ed è approdato in questi anni a Chieti Scalo, Silvi Marina (Teramo), Francavilla al Mare (Chieti) e sempre nei primi giorni di novembre aprirà all’Arca di Spoltore (Pescara), per toccare Milano ad anno nuovo.

“La filosofia di entrambi i format – conclude – si poggia su due pilastri: offrire alle persone un’esperienza culinaria ma anche artistica e poi la politica green. Sia Hanzo che California Pokè saranno plastic free, se non in alcuni casi, in cui verrà utilizzata una plastica bio certificata”.