DALLA “SQUILLA” DI LANCIANO ALL’APERITIVO AQUILANO, IN ABRUZZO RITI E TRADIZIONI PRENATALIZIE


L’AQUILA – Tra aperitivi e tradizioni, l’Abruzzo si prepara a festeggiare il Natale.

Un programma fitto di appuntamenti, a cominciare dall’Aquila, con l’ormai celebre aperitivo del 24 dicembre in centro storico. Un evento unico e tra i più attesi in città, che come ogni anno vedrà le vie e le piazze del centro storico invase da migliaia di persone, provenienti anche da fuori città, per incontrarsi e brindare insieme al nuovo anno.

Una tradizione, quella aquilana, nata anni fa nella storica cantina del Boss e che dopo il sisma del 2009 ha assunto i connotati di evento identitario, capace di creare un forte senso di comunità tra i cittadini.

Di contorno all’aperitivo in centro, l’evento “Aperitivo in musica – Xmas edition”, alle ore 10,30 presso l’Auditorium del parco, con le canzoni d’autore dal vivo di Federica Di Stefano e Corrado Sinistoro e il dj set di Francesco Grande.

A Lanciano (Chieti) il Natale inizia il 23 dicembre con la tradizione ultracentenaria della Squilla (foto sotto). Alle ore 18,00 i rintocchi della campana della torre civica richiameranno tutti gli abitanti in strada, che dopo il consueto scambio di regali prenderanno parte alla processione che da Piazza del Plebiscito giunge fino alla chiesetta dove si recava l’arcivescovo di Lanciano Paolo Tasso, la figura da cui è nata la tradizione, per una breve messa sui temi della solidarietà e dell’amicizia, prima di prima del rientro nella piazza principale, dove avrà luogo una degustazione con prodotti tipici d’eccellenza.

Tutto si svolge fino alle 19, ora in cui i lancianesi rientrano nelle loro case per scambiare i doni con i propri familiari.

Sul versante teramano, l’aperitivo del 24 dicembre è offerto dalla birroteca Beer Bang, con una ricca degustazione a base di pesce, birre natalizie e super novità di vini e bollicine. Per chi invece volesse brindare all’insegna della buona musica, la “Vigylia Swing!” presso il locale Scacco Malto.

A Pescara, oltre alle luci d’artista che rimarranno accese fino a gennaio, nella giornata del 23 dicembre il centro della città sarà animato da mascotte, laboratori e cori gospel itineranti, mentre andrà avanti fino al 31 dicembre la degustazione di formaggi gourmet con calice abbinato a cura dell’enoteca artistica ArtdiWine.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.