IL PARCO DELLA MAJELLA RIAPRE: ESCURSIONI TRA BORGHI, STORIA E NATURA PER IL PONTE DEL 2 GIUGNO


SULMONA – Con mille chilometri di sentieri, in gran parte oggetto di recente manutenzione, e i centri visita adeguatamente riorganizzati per accogliere nel rispetto delle norme di sicurezza, riapre al pubblico il Parco nazionale della Majella.

Da oggi fino al 2 giugno sono in programma escursioni guidate, alcune delle quali adatte anche a bambini dai 5 anni.

“Quello della Majella è un parco per esperti, ma anche per famiglie che vogliano fare passeggiate nella natura – dice all’Ansa il presidente del Parco Lucio Zazzara – . In realtà è un grande sistema insediativo, storicamente molto sedimentato e consolidato e per questo interessante, dove tutto si integra, insediamento umano e natura. Molti nuclei storici sono ambienti interessanti non solo dal punto di vista urbano e architettonico, ma anche luoghi dove si entra in contatto con un sistema produttivo, con un’offerta di prodotti tipici e ricettività di vario genere. In più, il Parco, per sua natura, è il luogo della salute”.

Le visite saranno su prenotazione, per gruppi di non oltre 10 persone.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.