OSTERIE D’ITALIA, PER L’ABRUZZO DUE NUOVI INGRESSI NELL’EDIZIONE 2021 SENZA CHIOCCIOLE


PESCARA – Sono 55 i locali abruzzesi inseriti nella guida delle Osterie d’Italia 2021, il sussidiario del mangiarbere all’italiana di Slow Food. Da pochissimi giorni in distribuzione il manuale, giunto alla sua trentunesima edizione, ha raccolto in tutta Italia ben 1.697 trattorie, osterie, agriturismi e ristoranti scelti per la buona accoglienza, la cucina di territorio, la rigorosa selezione degli ingredienti e il prezzo giusto.

Per un anno speciale, non potevano mancare novità legate all’evidente differenza nelle possibilità di valutazione. È così che i due curatori, Marco Bolasco ed Eugenio Signoroni, hanno fatto due scelte precise. Nell’edizione 2021 non è stata assegnata nessuna Chiocciola, il più alto riconoscimento della guida “perché quest’anno –  spiegano  – è come se l’avessimo assegnata a tutte le osterie in guida”. E poi nessuna delle osterie presenti nel sussidiario lo scorso anno è stata rimossa.

Ne emerge comunque un racconto capillare di tutto il Paese, tenendo conto di tanti parametri diversi. “Ci siamo resi conto che queste pagine sono una testimonianza importante di un pezzo di Paese, rappresentano una comunità fatta di osti, di territori e di appassionati avventori che le osterie le vivono”, scrivono i due curatori nell’introduzione. “Ci siamo resi conto che dovevamo esserci, fare la nostra parte, dire a tutti che la nostra comunità resiliente c’è e che l’attuale è un momento in cui saprà farsi sentire anche più di prima”.

Se è vero che non ci sono state rimozioni, l’Abruzzo vanta due new entry, rispetto alle passate edizioni: Florano a Loreto Aprutino (Pescara) e Caldora Punta Vallevò a Rocca San Giovanni (Chieti).

Nell’elenco, che per la nostra regione racchiude 55 ristoranti tra le quattro province, sono stati segnalati 9 locali con la Bottiglia, a indicare le osterie con una valida selezione di vini: Zenobi a Colonnella (Teramo); La Stracciavocc a Giulianova (Teramo); La Grotta dei Raselli a Guardiagrele (Chieti); Corridore a L’Aquila; Borgo Spoltino a Mosciano Sant’Angelo (Teramo); Al Vecchio Teatro a Ortona (Chieti); Taverna de li Caldora a Pacentro (L’Aquila); Taverna 58 a Pescara; Vecchia Marina a Roseto degli Abruzzi (Teramo).

Diciannove invece le osterie che valorizzano l’olio extra vergine di oliva: La Stracciavocc a Giulianova (Teramo); La Grotta dei Raselli a Guardiagrele (Chieti); Corridore a L’Aquila; La Bilancia a Loreto Aprutino (Pescara); Florano a Loreto Aprutino (Pescara); Borgo Spoltino a Mosciano Sant’Angelo (Teramo); Torre Antica a Moscufo (Pescara); Al Vecchio Teatro a Ortona (Chieti); Taverna de li Caldora a Pacentro (L’Aquila); Taverna 58 a Pescara; Font’Artana a Picciano (Pescara); Il Vecchio Ristoro a Rocca Pia (L’Aquila); Caldora Punta Vallevò a Rocca San Giovanni (Chieti); Vecchia Marina a Roseto degli Abruzzi (Teramo); Marina a Sanl Salvo (Chieti); Osteria delle Spezie a San Salvo (Chieti); La Piazzetta a Sant’Omero (Teramo); La Corte a Spoltore (Pescara) e Cibo Matto a Vasto (Chieti).

Tra le pagine abruzzesi appare una scheda dedicata al mondo degli arrosticini, nella quale appaiono cinque locali, selezionati per l’attenzione alla materia prima e alla manifattura artigianale o casalinga: Perilli a Castilenti (Teramo); La Pecorella a Montesilvano (Pescara); Alla Brace a Pescara; Margherita a Pescara ; Delle Querce a Villa Celiera (Pesara).

La Guida si chiude con un excursus della storia delle Chiocciole dalla prima edizione al 2020. Da segnalare Taverna 58 a Pescara che per l’Abruzzo porta il record di longevità con la Chiocciola conquistata ininterrottamente dal 1993 al 2020, prima in assoluto su tutta la regione a prendere l’ambito riconoscimento.

Di seguito l’elenco delle Chiocciole dello scorso anno.

Pervoglia a Castellalto (Teramo), Zenobi a Colonnella (Teramo), La Bilancia a Loreto Aprutino (Pescara), Borgo Spoltino a Mosciano Sant’Angelo (Teramo), Sapori Di Campagna a Ofena (L’Aquila), Taverna De Li Caldora a Pacentro (L’Aquila), Taverna 58 a Pescara, Font’artana a Picciano (Pescara), Vecchia Marina a Roseto degli Abruzzi (Teramo), La Corte a Spoltore (Pescara) e Cibo Matto a Vasto (Chieti).

Particolarmente utile la sezione per chi viaggia, con le osterie più vicine alle stazioni ferroviarie e alle uscite autostradali.

L’ELENCO COMPLETO DELLE OSTERIE ABRUZZESI IN GUIDA

La Fiaccola di Anversa degli Abruzzi (L’Aquila); La Scarpetta di Venere a Campo di Giove (L’Aquila); La Tacchinella a Canzano (Teramo); Terra di Solina a Capestrano (L’Aquila); Locanda del Barone a Caramanico Terme (Pescara); Da Peppone a Castel Frentano (Chieti); PerVoglia a Castellalto (Teramo); Locanda Madonna delle Vigne a Celano (L’Aquila); Osteria delle Piane a Chieti; Zenobi a Colonnella (Teramo); Lu Strego a Farindola (Pescara); Annecchia a Fresagrandinaria (Chieti); La Stracciavocc a Giulianova (Teramo); La Grotta dei Raselli a Guardiagrele (Chieti); Il Mandrone a Isola del Gran Sasso (Teramo); Florano a Loreto Aprutino (Pescara); La Bilancia a Loreto Aprutino (Pescara); Pasqualina a Lucoli (L’Aquila); Antiche Mura a L’Aquila; Corridore a L’Aquila; Da Lincosta a L’Aquila; La Rupe a L’Aquila; Marcocci a L’Aquila; Borgo Spoltino a Mosciano Sant’Angelo (Teramo); Torre Antica a Moscufo (Pescara); Sapori di Campagna a Ofena (L’Aquila); Al Vecchio Teatro a Ortona (Chieti); San Domenico a Ortona (Chieti); La Baracca a Ovindoli (L’Aquila); Da Guido al Passo San Leonardo a Pacentro (L’Aquila); Taverna de li Caldora a Pacentro (L’Aquila); Taverna 58 a Pescara; Font’Artana a Picciano (Pescara); Bacucco d’Oro a Pineto (Teramo); Il Borgo dei Fumari a Prata d’Ansidonia (L’Aquila); Da Giocondo a Rivisondoli (L’Aquila); Il Caminetto a Rocca di Cambio (L’Aquila); Il Vecchio Ristoro a Rocca Pia (L’Aquila); Caldora Punta Vallevò a Rocca San Giovanni (Chieti); Lo Scamorzaro a Rosello (Chieti); Vecchia Marina a Roseto degli Abruzzi (Teramo); Marina a San Salvo (Chieti); Osteria delle Spezie a San Salvo (Chieti); Sottosale Osteria di Mare a San Vito Chietino (Chieti); La Piazzetta a Sant’Omero (Teramo); Bioagriturismo Valle Scannese a Scanno (L’Aquila); Antica Trattoria Vittoria a Schiavi d’Abruzzo (Chieti); Antica Osteria Tiro a Segno a Scurcola Marsicana (L’Aquila); La Corte a Spoltore (Pescara); Clemente a Sulmona (L’Aquila); La Cantina di Porta Romana a Teramo; La Locanda del Proconsole a Teramo; La Sosta Torano a Torano Nuovo (Teramo); Cibo Matto a Vasto (Chieti); Da Ferri a Vasto (Chieti).

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2020