PREMIO ITALIA MEDIEVALE, DALL’ABRUZZO TRE FINALISTI


PESCARA – “Accendiamo il Medioevo”, il festival itinerante tra eremi, torri, borghi e campanili volto a valorizzare il patrimonio culturale di origine medioevale abruzzese è finalista al Premio Italia Medievale. Istituito nel 2004 dall’associazione culturale Italia Medievale, ogni anno il concorso assegna un riconoscimento a personalità, istituzioni e privati che si sono particolarmente distinti nella promozione e valorizzazione del patrimonio medioevale italiano.

Sette le categorie istituite, ciascuna delle quali vede cinque finalisti. Nella sezione Turismo, dedicata alle agenzie, ai tour operator e alle aziende di promozione turistica, compare la manifestazione pescarese Accendiamo il Medioevo, diretta da Licio Di Biase.

Nell’edizione 2020, il festival si è sviluppato in 13 tappe, tra Roccacaramanico, Penne, Tocco Da Casauria, Nocciano, Manoppello, Caramanico Terme, Roccamorice, Catignano, San Valentino, Montesilvano, Cugnoli, Città Sant’Angelo e Spoltore con ospiti d’eccezione: da Mario Tozzi a Enrico Vanzina, da Vittorio Sgarbi a Michele Placido, a Mimmo Locasciulli e Rosanna Casale, per citarne alcuni.

La manifestazione non è la sola a concorrere per l’Abruzzo. Nella categoria Spettacolo, che riunisce attori, registi, produttori e musicisti, compare l’Ensemble Stella Nova di Vasto (Chieti), gruppo musicale di musica medioevale; mentre nella sezione Istituzioni (enti pubblici, università, musei, biblioteche) il Centro Studi Culturali Carlo I d’Angiò  di Scurcola Marsicana (L’Aquila).

Per esprimere la propria preferenza basta collegarsi al sito http://www.italiamedievale.org/…/premio-italia-medievale/. Le votazioni sono state aperte lo scorso primo febbraio.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021